Il risveglio – Fra(m)Menti

Fra(m)Menti

Il risveglio

Mar
23

 Ed eccolo lì, sveglio. O quasi. Si guarda intorno e cerca di ricordare, un po’ dove si trova ed un po’ cosa è successo.  Si stiracchia, stende i muscoli provando a riesumare ogni fibra del suo corpo come ogni buon essere umano usa fare inconsciamente ogni mattina. Forse è un gesto che i nostri avi, circa milioni e milioni di anni fa, usavano fare al mattino per ricordare alla tribù chi fosse il capo, chi comandava. Nel caso di Mr. Pig però ( lo chiameremo Mr. Pig più per un fatto di comodità che per il significato stesso ) strozzato. Fermato dal contatto con un altro corpo sdraiato lì accanto a lui. Un corpo che non sa a chi appartiene. Sarà uomo? Donna? Terrestre? Ma intanto è lì, sdraiato su un fianco dandogli le spalle con le coperte che, adagiate su di esso, mostrano una forma gentile e sinuosa. Da sotto le coperte, tra la piega ed il cuscino, per quel poco che fuoriesce, s’intravede una chioma rossiccia e riccia ed un odore strano, tra il dolce e l’acido del sudore, aroma di sesso trapela dalle fessure.

Mr. Pig è un ragazzotto abbastanza sveglio, una persona che non dice mai di no. Abbastanza piazzato fisicamente, tra il palestrato ed il: sediamoci a tavola e ordiniamo senza guardare. Potremmo dire che il frullato di bravo ragazzo, mens sana in corpore sano e famose du spaghi, Mr. Pig, risulta essere un gran bel ragazzotto. Di quelli che piacciono alle mamme più che alle figlie. A volte anche assieme mamme e figlie.

“Ommioddio…Ho scopato!”, la sua affermazione vedendo quel corpo caduto al suo fianco. “Ma chi sarà?”, dubbio mattutino del tipo: ma devo andare al lavoro o è festa? Solitamente e quasi sempre festa.

La testa gli fa un gran male ma la nebbia che gli attanaglia il cervello si sta diradando e in una scintilla di lucidità alza le coperte scoprendo anche parte di quel corpo riverso sul fianco che con la schiena calda che lo accarezza . Lui è nudo, in erezione per la pisciatina del mattino, e nell’istante in cui si scopre un alito di vento gelido gli soffia sul petto e sulla pancia aumentando la sua voglia di svuotare la vescica che è diventata più o meno grande quasi quanto il cuscino che lo ha accompagnato per tutta la notte. Ma la pressione dell’urina si ferma quando nota, con stupore quasi paragonabile al viso dei bambini al circo, che il corpo rossiccio né stringe un altro delle stesse dimensioni completamente bianco coperto da una folta lunga chioma completamente nera.

Pensate a come possa essere rimasto stupito Mr. Pig. Mr. Pig è uno che non dice mai “NO”.

Se la ride e se la starnazza con la mano davanti la bocca per non disturbare. Che gran bravo ragazzotto Mr. Pig.

Nota con non poca meraviglia che i due corpi, leggeri, sinuosi, lisci, completamente lisci e completamente nudi appartengono all’esemplare di essere umano comunemente detto femmina.

Comincia a pensare ed a cercare di ricordare cosa sia realmente accaduto ma la pressione della vescica è talmente forte che, senza accorgersene, proprio durante e per colpa della risatina, uno schizzetto di liquido giallognolo schizza via riversandosi tra le sue gambe e le coperte e capisce che è il momento di correre ai ripari, di correre al cesso.
( to be continued )

J.W.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MisterDomain.EU